Epic Games, l’editore del videogioco Fortnite passa all’incasso. Ufficialmente il fenomeno videoludico dell’anno per adolescenti
non sta dando segni di cedimento ma le community nel mondo dei videogiochi sono volubile e probabilmente tempo di guardare
al futuro di Fortnite. Fatto sta che Epic Games ha chiuso un round a nove zeri raccogliendo 1,25 miliardi di dollari da un
consorzio di investitori che comprende KKR & Co., Vulcan Capital, Kleiner Perkins e la startup di esports AXiomatic Gaming.
Interessante la composizione della squadra che vede accanto ad attori tradizionali dello spettacolo anche societ che si
stanno lanciando nell’emergente business degli eSport. Altri sono Lightspeed Venture Partners, Iconiq Capital e Smash Ventures.


C’ da dire che Epic Games e il suo fondatore Tim Sweeney non sono nuovi a queste fughe in avanti. Nel 2012 ha venduto a sorpresa
il 40 per cento dell’azienda a Tencent, tentacolare colosso cinese di web. Questa volta per la prospettiva sembra diversa.
L’operazione, secondo quanto risulta a Bloomberg, proietta lo sviluppatore di videogiochi in uno scenario pi vicino al mondo
dello showbiz che a quello dell’intrattenimento domestico. Il motivo che Fortnite rapidamente diventato un fenomeno culturale
senza precedenti nella storia di questa giovane industria. Rapper, celebrit del piccolo schermo e star dello sport hanno
amato fin da subito questo gioco mettendosi loro stessi in gioco nell’ambito di tornei competitivi. Hanno per esempio esultato
dopo un gol scimmiottando la danze pi in voga nell’isola virtuale. Sull’onda di questo successo mediatico non un caso che
sia diventato il titolo pi popolare da guardare su Twitch, il servizio di streaming di Amazon specializzato in gaming. E
anche una macchina da soldi capace di raggiungere la quota record 125 milioni di giocatori che nel giro di un anno. Negli
ultimi mesi il pubblico leggermente diminuito.


Il gameplay alla Battle Royale perfezionato da Fortnite scopiazzato a destra e manca. Altri titoli, come ad esempio, Red
Dead Redemption 2 per quanto indirizzati a un pubblico pi adulto sembrano distrarre l’attenzione del mercato. Una perturbazione
nella Forza potrebbe dire un cavaliere Jedi. Ma una perturbazione che ha spinto Epic Games a guardare avanti.

© Riproduzione riservata



Sorgente – ilsole24ore.com