Marted si alzer il sipario sulla criptovaluta che Facebook lancer per facilitare i pagamenti tra i suoi utenti. Intanto il progetto di blockchain del gruppo di Mark Zuckerberg, rafforzato anche dalla presenza di un nutritpo gruppo di
player finanziari, retail e tecnologici, bastato a riportare in auge il bitcoin, che in serata quotato attorno a 9.300
dollari, ai massimi dell’anno.

Pur rimanendo ancora ben lontano dai picchi di fine 2017, la pi famosa delle criptovalute ha innescato la quarta quest’anno
guadagnando un rotondo 150% da inizio gennaio, quando era scambiato attorno a 3.700 dollari. Il rialzo del bitcoin ha trascinato l’intero comparto delle criptovalute,
che ora appare destinato ad arricchirsi di un nuovo concorrente con cui bisogner fare i conti.

GUARDA IL VIDEO – Visa e Uber in campo per la criptovaluta di Facebook


Il Libra che marted sar annunciato da Facebook sar con ogni probabilit garantito dall’aggancio con asset finanziari reali,
probabilmente un basket di valute internazionali, che metta al riparo la valuta da eccessi di volatilit. Il sistema si candida
a essere una piattaforma per gli scambi di moneta a livello globale, come gi indicato dallo stesso Mark Zuckerberg.

La blockchain su cui girer la criptovaluta sar gestita, stando alle ultime indiscrezioni pubblicate la settimana scorsa
dal Wall Street Journal, da un consorzio di aziende guidato da colossi finanziari come Mastercard, Visa e PayPal, oltre a gruppi retail e tecnologici
come Booking, Uber, Iliad e Vodafone, che si faranno carico della governance della piattaforma.


innegabile che Libra potr introdurre il grande pubblico alle criptovalute, un segmento a oggi decisamente oscuro e complesso, pi noto per le performance finanziarie che per le sue caratteristiche
di disintemediazione e decentralizzazione. E di questo il bitcoin ha beneficiato in quest’ultimo periodo. Ma la criptovaluta
beneficia anche delle tensioni internazionali che stanno agitando lo scenario globale, dall’riacutizzarsi della guerra commerciale
tra Cina e Stati Uniti alle rinnovate tensioni nel Golfo. Tanto che anche l’oro ai massimi da oltre un anno.

© Riproduzione riservata



Sorgente – ilsole24ore.com