Liberi professionisti, studenti ma anche famiglie: le migliorie che Microsoft ha apportato alla sua suite di produttivit
in cloud interessano tutte le categorie di utenza e promettono ulteriori passi in avanti sotto il profilo delle funzionalit
operative dei vari programmi che la compongono. La prima grande novit che si rende disponibili a chi possiede un abbonamento
attivo ad Office 365 riguarda il numero di dispositivi utilizzabili: dai 10 device finora previsti (per cinque utenti) dalla licenza Home e dall’unico pc o Mac e un tablet della versione Personal, con la nuova release si potr installare il pacchetto su un numero illimitato di computer, in ufficio come a casa, ed accedere
con il proprio account a un massimo di cinque apparecchi contemporaneamente.


Con l’abbonamento da 99 euro all’anno, inoltre, sar ora possibile ottenere sei licenze per Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote, oltre a uno spazio di archiviazione di
un terabyte su OneDrive per ogni account attivo
. Il tutto, come sottolineano da Microsoft, per consentire a qualsiasi utente di salvare, consultare e modificare i propri
file dall’account personale e potervi accedere da qualsiasi dispositivo in uso.
Presentazioni pi vive con animazioni 3D
Grazie alla nuova release, entrando pi nel dettaglio delle funzionalit disponibili, sar quindi possibile animare e rendere
pi dinamiche le presentazioni in PowerPoint sfruttando nuove feature di animazione 3D e morphing, semplificare le ricerche
selezionando solo fonti attendibili e verificate grazie a un apposito comando di Word, utilizzare la penna digitale per lavorare al meglio in modalit tablet con il tool Windows Ink e sottotitolare automaticamente le presentazioni in una seconda lingua attraverso il traduttore di
presentazione per PowerPoint.
Chiude infine la carrellata delle novit la possibilit di gestire il proprio abbonamento Office 365 direttamente dal portale
Microsoft Account, che consente di amministrare facilmente tutti i propri abbonamenti in essere con la casa di Redmond, riscattare
i Microsoft Rewards e accedere a vari altri benefit. L’idea del gigante nordamericano, sembra di capire, quella di fidelizzare
ulteriormente un’utenza che sembra parecchio gradire le opzioni offerte dalla suite nonostante la concorrenza (leggi Google
con la sua G suite) sia decisamente agguerrita. Secondo un’indagine Doxa condotta sui consumatori italiani, infatti, l’82%
degli utenti si troverebbe in difficolt nello svolgere le proprie attivit quotidiane e il 74% dei lavoratori conferma di
utilizzare il pacchetto di Microsoft sul proprio pc personale per portare a termine i propri compiti professionali.

© Riproduzione riservata



Sorgente – ilsole24ore.com