Uber si prepara a un ’Ipo da record settimana prossima, con una valutazione che potrebbe arrivare a sfiorare i 90 miliardi
di dollari. Proprio nelle ore in cui la societ di noleggio di auto con conducente annunciava la forchetta di prezzo per
la quotazione a Wall Street, PayPal ha reso noto un investimento da mezzo milione di dollari a 47 dollari per azione.

Si tratta di una somma esattamente nel mezzo della forchetta indicata di 44-50 dollari per azione, che indica per Uber una
valutazione complessiva pari a 78,8 milioni di dollari.

Nessuna delle due societ ha fornito molti dettagli, limitandosi entrambe a segnalare che l’investimento permetter di lavorare
a future collaborazioni nei pagamenti, compreso lo sviluppo del wallet digitale di Uber. Per la societ di noleggio, che
ha registrato una perdita di un miliardo di dollari solo nell’ultimo trimestre, si tratta di un supporto importante sulla
strada che porta alla quotazione, tanto pi rilevante in quanto fatto da uno dei partner nei pagamenti.


Secondo le valutazioni fatte da TechCrunch si tratta di una mossa strategica anche da parte di PayPal nella messa a punto
del suo modello di business futuro. La societ ha indicato proprio questa settimana di avere a oggi 227 milioni di conti con
un fatturato lievitato del 30% a 4,13 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre. Allo stesso tempo sta cercando un modello
con cui poter mettere a punto accordi con altre societ in modo da aumentare ulteriormente i volumi del transato.

Gi oggi PayPal il sistema di pagamento pi utilizzato dagli utenti Uber negli Stati Uniti e in Australia. Allo stesso tempo
il sistema del colosso finanziario potr fornire un supporto alla Uber stessa per poter gestire da sola transazioni e pagamenti.
Lo strumento principale al momento Uber Cash, il wallet digitale che la societ di noleggio mette a disposizione dei suoi
clienti che vogliono usufruire dei servizi d Uber a condizioni di favore.

anche con questi strumenti che Uber punta a ridurre i costi delle transazioni, ma anche a diventare la porta d’accesso principale
per le spese dei suoi clienti in modo da poterne sfruttare nella maniera pi ampia possibile il potenziale di informazioni
raccolte.

© Riproduzione riservata



Sorgente – ilsole24ore.com